NetRegister.it
HOME  Versione Italiana   English Version
ISTRUZIONI
DOMINI INTERNET
FAQ
SERVIZI
MOTORI RICERCA
DOCUMENTI
LISTINO PREZZI
SUPPORTO
AUTHORITY

Naming Authority

Info
Netiquette
Violazioni
Dispute in corso
Registration Authority
ICANN
Naming Authority Italiana


Cos' la Naming Authority

In base alla normativa ISO 6523, la Naming Authority l'organismo che stabilisce le procedure operative ed il regolamento in base al quale opera la Registration Authority nazionale. A causa di questa precisa distinzione dei ruoli, la Naming Authority deve essere un organismo separato ed indipendente rispetto alla Registration Authority stessa.

Alla fine del 1993 l'ISO ha richiesto agli organismi nazionali dei paesi membri (UNI per l'Italia ed in particolare UNINFO per le problematiche legate alle normative informatiche) la attuazione della norma ISO 6523, con la creazione delle rispettive N.A. e R.A. nazionali. A tale scopo nella riunione tenutasi il 26 Gennaio 1994 presso la sede a Roma dell'Istituto Superiore del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni (ISPT) venne affidata ad UNINFO la creazione di gruppo di lavoro denominato "UNINFO-GL applicazione ed estensione della normativa ISO 6523 in Italia". Tale gruppo (composto da esperti nel settore del naming provenienti sia dal mondo R&D che dagli operatori nel campo delle telecomunicazioni) inizio' la propria attività con una riunione presso lo CSELT di Torino il 15 Febbraio 1994. I lavori sono proseguiti nelle successive riunioni del 21 Marzo 1994, del 27 Giugno 1994 e del 15 Dicembre 1994.

In base al Memorandum of Understanding tra l'ISO, ITU e la Internet Society, il gruppo di studio ha riconosciuto l'esigenza di mantenere in stretto rapporto tra di loro sia i servizi di registrazione per i protocolli OSI che per i protocolli IPS; si cosi deciso di creare un unico insieme di organismi che si occupassero al tempo stesso di tutte le problematiche di naming e registrazione. Al tempo stesso stata stabilita il collegamento con la Commissione TLC del Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni (rappresentante in Italia di ITU) per il coordinamento delle azioni in corso La riunioni del gruppo UNINFO sono pertanto proseguite congiuntamente con quelle della Commissione TLC. Nella riunione dell'8 Maggio 1995 è stato quindi stabilito di creare documenti ed organismi congiunti che provvedessero alle problematiche di naming e di registrazione sia per i protocolli OSI che per quelli ISP.

Sulla base delle indicazioni ricevute, Il gruppo di lavoro UNINFO ha pertanto richiesto la creazione del gruppo per la Naming Autority italiana (gruppo ITA-PE), affidandogli ad-interim il ruolo di Naming Authority, in attesa delle decisioni finali in materia da parte della Commissione TLC del Ministero PPTT, ed ha affidato alla struttura operativa che già si occupava delle registrazioni dei nomi a dominio sia per il top level ".it" che per il country code "C=it"il ruolo di Registration Authority ad-interim.

Il gruppo Naming Authority ITA-PE si costituito nell' Ottobre 1994, e si dato a suo tempo la struttura di gruppo di lavoro aperto, basando le proprie procedure operative sul modello dei gruppi della Internet Engineering Task Force (IETF). La partecipazione al gruppo stata pertanto libera, ed il lavoro veniva svolto sia durante le riunioni periodiche del gruppo stesso, che tramite la lista di discussione via posta elettronica ITA-PE. Le decisioni venivano prese in base al principio del "rough consensus", e non venivano effettuate votazioni.

Successivamente, la necessità di avere a disposizione una struttura in grado di prendere rapidamente delle decisioni operative, nonchè la difficolta dell'operare in base al principio del "rough consensus" anche in settori dove l'opinione dell'assemblea non sempre era concorde hanno portato ad un processo di revisione della forma del gruppo di lavoro ITA-PE, ed alla costituzione formale della Naming Authority Italiana, modificando le sue procedure operative e dotandola di uno statuto formale, che è stato approvato nella riunione del 02 Ottobre 1998. I documenti ed i verbali del gruppo, cosi come la partecipazione alle riunioni, sono aperti al pubblico.

 

[ home | chi siamo | authority | servizi | domande & risposte | supporto | news ]
[ dominio | procedure | listino | documenti | normativa | demo | pannello di controllo ]
[ Inserimento nei Motori di Ricerca | English version ]

Netregister.it © 2001-2004 email: support@netregister.it